Dirpubblica

Ti piace l'operato di Dirpubblica e ne condividi obiettivi e valori? Sostienici con una donazione libera
con bonifico bancario IBAN IT22O0832703210000000006494 o carta di credito - PAYPAL

Data  06/11/2013 00.09.33 | Sezione Entrate Entrate

Contro lo stupidario delle Entrate, Viterbo chiama Bari.


Foto di una capra
Foto di una capra

Sulla stessa lunghezza d’onda del verbale della RSU delle Entrate di Bari si colloca il documento redatto e sottoscritto dai delegati USB - Pubblico Impiego e dal Segretario di Sezione DIRPUBBLICA dell’Ufficio Provinciale di Viterbo dell’Agenzia delle Entrate.



Il 14 ottobre 2013 su http://www.dirpubblica.it/contents.aspx?id=1257 abbiamo pubblicato il verbale della RSU delle Direzione Provinciale dell’Agenzia delle Entrate di Bari per “la laboriosità, il coraggio e l’incisività dell’azione sindacale di base” (come avevamo scritto). Si tratta di un documento che stigmatizza molteplici aspetti ambientali di un ufficio dell’Agenzia delle Entrate che però (lo diamo per certo) non sono un’esclusiva della predetta realtà pugliese. Dal documento si evince chiaramente che l’Agenzia delle Entrate si è incartata e che non riesce ad operare serenamente su uno dei più delicati settori dell’azione statale, quello della lotta all’evasione fiscale. Il coraggio della denuncia sta nell’aver evidenziato il paradosso delle attività di controllo interno che non sono assolutamente confacenti a contrastare inefficienze e malcostumi, ma al contrario servono solo a demoralizzare tutti e, di conseguenza, a fermare la funzione istituzionale.

 

Sulla stessa lunghezza d’onda pubblichiamo un altro documento, quello redatto e sottoscritto dai delegati USB - Pubblico Impiego e dal Segretario di Sezione DIRPUBBLICA dell’Ufficio Provinciale di Viterbo (sempre) dell’Agenzia delle Entrate. In questo caso, al fine di tutelare la dignità dei lavoratori, le due sezioni insorgono (assumendosene le responsabilità) contro una sorta di stupidario amministrativo che utilizza la legge anticorruzione per ribadire il dovere di presenza negli uffici, complicando le procedure e mortificando le persone corrette e laboriose.

 

Questi interventi spiccano in eccellenza rispetto ai molteplici mormorii che pervadono gli uffici e alle quotidiane accuse anonime che affollano i forum.

Allegati:

Download   20131017_da_usb_dirpubblica_viterbo.pdf
(Lettera USB PI e DIRPUBBLICA - 55,6Kb)

Gallery



Tags USB PI, DIRPUBBLICA, Viterbo, anticorruzione, stupidario.