Dirpubblica

Ti piace l'operato di Dirpubblica e ne condividi obiettivi e valori? Sostienici con una donazione libera
con bonifico bancario IBAN IT22O0832703210000000006494 o carta di credito - PAYPAL

Data  22/05/2015 01.48.47 | Sezione Entrate Entrate

Concorso a 403 posti da dirigente nelle Entrate – Presentati motivi aggiunti.


Un comunicato scottante
Un comunicato scottante

L’Agenzia delle Entrate ha violato le stesse norme che il Governo Monti predispose a suo favore; quindi è inaffidabile come le Dogane che si sono fatte annullare le prove scritte dell'unico concorso regolare (sentenze 6095 e 6097 del 28/04/2015, Tar Lazio II, concorso 69 dirigenti).



Con i motivi aggiunti "...è stata censurata la sopravvenuta carenza di potere dell’Agenzia delle Entrate nell’espletamento del concorso per il conferimento di 403 posti di dirigenti di seconda fascia, essendo stata dichiarata incostituzionale la disposizione che autorizzava l’Agenzia ad espletare un proprio concorso per il reclutamento di dirigenti, cosicché alla provvista del personale dirigenziale dovrà provvedersi necessariamente attraverso concorsi pubblici unici organizzati dal Dipartimento della Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri ovvero attraverso il corso-concorso organizzato dalla Scuola Nazionale dell’Amministrazione".

Pubblichiamo il comunicato dell'avv. Carmine Medici..

Allegati:

Download   comunicato_(20-5-15).pdf
(Comunicato avv. Medici del 20/05/2015 - 13,9Kb)


Tags 20/05/2015, avvo.cato Carmine Medici, motivi aggiunti, ricorso concorso 403 dirigenti, agenzia entrate