Dirpubblica

Ti piace l'operato di Dirpubblica e ne condividi obiettivi e valori? Sostienici con una donazione libera
con bonifico bancario IBAN IT22O0832703210000000006494 o carta di credito - PAYPAL

Data  19/08/2015 20.05.12 | Sezione Lavoro Lavoro

Vincitori e idonei di concorsi a dirigente nella P.A. - Convegno in autunno.


Pronti a partire
Pronti a partire

Affrontare e discutere le tematiche riguardanti i pubblici concorsi a dirigente banditi da varie Amministrazioni e quelle del conseguente mancato utilizzo delle relative graduatorie (vincitori e idonei) nonostante il bisogno di approvvigionamento di dirigenti.



In data 23 luglio 2015 si è tenuta un’Assemblea a Roma, presso la Sede di DIRPUBBLICA, di Via Bagnera 29 per affrontare e discutere dinanzi al Segretario Generale, Giancarlo Barra, e al Vice Segretario Generale, Gaetano Mauro, le tematiche riguardanti i pubblici concorsi a dirigente banditi da varie Amministrazioni e quelle del conseguente mancato utilizzo delle relative graduatorie (vincitori e idonei) nonostante il bisogno di approvvigionamento di dirigenti. Una necessità, questa, che in diversi casi è stata assolta aggirando le graduatorie e assumendo a contratto soggetti esterni o, ancor peggio, funzionari fatti “esodare” e riassunti come esterni eludendo le disposizioni dell’articolo 19, comma 6, del D.lgs 30 marzo 2001, n. 165.

Il problema, particolarmente importante per numerosi partecipanti appartenenti al Ministero del Lavoro e all’INPS, è stato analizzato anche in relazione alle gravi carenze di organico di dirigenti attualmente presenti nelle Agenzie Fiscali per le note vicende concorsuali che hanno interessato le predette Amministrazioni.

Durante l’Assemblea si è anche discusso del particolare “impegno” con il quale il Parlamento, in quel momento, stava cercando un mezzo per eludere (o consentire di farlo) la sentenza 37/2015 della Corte Costituzionale; cosa che poi si è verificata attraverso la macchinosa elaborazione dell’articolo 4 bis del DL 19/06/2015, n. 78 (Enti territoriali), aggiunto al testo originario attraverso la LEGGE di conversione 6 agosto 2015, n. 125. Fu proprio in quell’occasione assembleare che sorse l’esigenza d’informare della situazione il Presidente della Repubblica, pregandolo di valutare l’ipotesi di rinviare alle Camere la Legge di conversione (ex articolo 74 della Costituzione); infatti, il Segretario Generale del Sindacato il 5 agosto 2015 scrisse al Presidente (vedi http://www.dirpubblica.it/contents.aspx?id=1517) mosso più dalle intrinseche ragioni politiche che una simile iniziativa rappresentava, piuttosto che da una concreta speranza di realizzazione, considerate le assai discusse ed incerte possibilità offerte dalla prassi costituzionale in occasione di una legge di conversione di un DL.

Inoltre è opportuno sul punto ricordare che, in pari data 5 agosto 2015, è stata presentata alla Procura Regionale del Lazio della Corte dei Conti una denuncia per danno erariale, a carico dei Direttori pro tempore e dei componenti del Comitato di Gestione dell’Agenzia delle Entrate, per una cifra complessiva di 50 milioni di euro, derivanti dalla mancata attuazione delle disposizioni in materia di riduzione della spesa pubblica corrente, ordinaria, connessa agli assetti organizzativi ed alla dotazione organica dirigenziale nonché dal conferimento di incarichi dirigenziali a favore di funzionari privi della qualifica dirigenziale

Il convincimento di Dirpubblica è quello che sia giunto il momento di esercitare un’azione di pressing sindacale per risolvere il problema dei vincitori e degli idonei delle diverse graduatorie attualmente in vigore, tra cui, ovviamente, quelle del Ministero del Lavoro.

Si è osservato che dall’ultima rilevazione della Funzione Pubblica risulterebbe che vi siano circa 400 aspiranti dirigenti non assunti nei ministeri, fra i vincitori e gli idonei.

Tra le proposte in campo si è convenuto di organizzare un convegno, da realizzarsi dopo l’estate (tra settembre ed ottobre 2015) in una sala nei pressi del Parlamento (in modo da invitare anche gli onorevoli disposti a partecipare!) per analizzare spazi concreti di attuazione di convenzioni e modalità volte al recupero delle professionalità che hanno già superato un concorso e che sono disponibili immediatamente per la Pubblica Amministrazione. Ciò anche attraverso proposte normative tese al recupero ed alla conservazione delle professionalità acquisite senza costi aggiuntivi per lo Stato, con garanzie di indipendenza, derivanti dall’aver superato un concorso per esami a carattere nazionale.

In tale occasione si potranno valutare eventuali possibilità di esperire azioni giudiziarie da parte di Dirpubblica, finalizzate a tutelare l’interesse della collettività alla valorizzazione di tali preziose risorse.

Dirpubblica, inoltre, faciliterà la diffusione e l’interscambio di notizie riguardanti graduatorie di concorsi utilizzando i servizi di rete sociale (social network) al fine di garantire la massima partecipazione possibile al Convegno.

La strada sindacale che si intende portare avanti in maniera decisa non può che portare ai risultati attesi, il segreto è: adesione e coesione!

Roma, 19 agosto 2015.

P.S. Per ogni problematica o informazione il referente pro tempore sarà la Dott.ssa Ileana Colzi a cui potrete rivolgervi al seguente numero di cellulare: 3207091082 – ileana_colzi@Yahoo.it -

 

Allegati:

Download   20150819_LA_MEZZA_PAGINA_graduatorie.pdf
(La Mezza Pagina del 19/08/2015 - 603,5Kb)


Tags Graduatorie, dirigente, vincitori, idonei, ministero lavoro, inps, agenzie