Dirpubblica

Ti piace l'operato di Dirpubblica e ne condividi obiettivi e valori? Sostienici con una donazione libera
con bonifico bancario IBAN IT22O0832703210000000006494 o carta di credito - PAYPAL

Data  17/11/2015 00.23.07 | Sezione Entrate Entrate

POS, incarichi dirigenziali e POT, ecco il comunicato dell'Avv. Carmine Medici.


La nuova insegna dell'Agenzia delle Entrate
La nuova insegna dell'Agenzia delle Entrate

Le posizioni organizzative speciali costituiscono un’area intermedia, assimilabile all’area quadri prevista nel settore del lavoro privato, ma proprio per questo l’Agenzia delle Entrate avrebbe dovuto espletare una procedura concorsuale per l’accesso alla predetta area intermedia.



Le posizioni organizzative speciali costituiscono un’area intermedia, assimilabile all’area quadri prevista nel settore del lavoro privato, ma proprio per questo l’Agenzia delle Entrate avrebbe dovuto espletare una procedura concorsuale per l’accesso alla predetta area intermedia; non avendolo fatto essa è nuovamente incorsa nella violazione della regola del concorso pubblico per l’accesso ai pubblici uffici di cui all’art. 97 della Costituzione.

 

Non si comprende affatto in che modo verrà stabilito il discrimen tra le posizioni dirigenziali che verranno coperte mediante il conferimento in via ordinaria di incarichi dirigenziali ai dirigenti di ruolo e quelle altre, assai più numerose, che verranno coperte attraverso l’assegnazione di deleghe di funzioni dirigenziali a funzionari, con attribuzione in loro favore di posizioni organizzative temporanee (POT).

Allegati:

Download   20151113_da_Medici_comunicato_pos.pdf
(Comunicato dell'avv. Medici del 13/11/2015 - 18,3Kb)


Tags //, pos, pot, incarichi dirigenziali, Medici, comunicato.