Dirpubblica

Ti piace l'operato di Dirpubblica e ne condividi obiettivi e valori? Sostienici con una donazione libera
con bonifico bancario IBAN IT22O0832703210000000006494 o carta di credito - PAYPAL

Data  24/02/2016 11.36.07 | Sezione Lavoro Lavoro

Assumete gli idonei al posto dei cooptati - Terza lettera al Ministro Poletti


Poletti è convinto delle nostre tesi.
Poletti è convinto delle nostre tesi.

Il ministero del Lavoro ha vinto alle Sezioni Unite della Cassazione (e così anche l'INPS e l'Amministrazione della Corte dei Conti) ma, sono decorsi 30 giorni, non se ne avvantaggia. Perché? Della vicenda è stata investita anche la grande profetessa: l'ANAC.



"... il rispetto della legge da parte delle Amministrazioni pubbliche e la soddisfazione delle legittime aspettative dei pubblici impiegati (dirigenti o non dirigenti) costituiscono le più valide forme di contrasto alla disaffezione al lavoro ed alla corruzione".
 
"Si debbono in debito conto le numerose fattispecie di danni che conseguirebbero al Ministero del Lavoro ed al proprio Personale se s’indugiasse nel non avvalersi di una causa vinta ...".
 
"Al fine di scongiurare ... responsabilità individuali, torno a reclamare, senza ulteriore
ritardo, lo scorrimento della vigente graduatoria del concorso pubblico per esami a 22 posti di dirigente presso il Ministero del Lavoro, assegnando agli Uffici coinvolti dalla vicenda giudiziaria dirigenti regolarmente e legittimamente nominati".

 

Allegati:

Download   2_20160223_a_Poletti_1362.pdf
(Terza lettera al Ministro del Lavoro Giuliano Poletti. - 107,8Kb)


Tags Lavoro, Poletti, ANAC, segretari comunali, idonei, 22 posti dirigenti