Dirpubblica

Ti piace l'operato di Dirpubblica e ne condividi obiettivi e valori? Sostienici con una donazione libera
con bonifico bancario IBAN IT22O0832703210000000006494 o carta di credito - PAYPAL

Data  26/05/2016 01.54.34 | Sezione Entrate Entrate

Riesumazione del concorso a 175 posti da dirigente - Respinta l'istanza cautelare di 200 ex incarica


Il fantasma del concorso e/o il concorso fantasma
Il fantasma del concorso e/o il concorso fantasma

La Sezione 2ter del TAR Lazio ha respinto la domanda cautelare di circa 200 ex incaricati di funzioni dirigenziali dell’Agenzia delle Entrate per ottenere la sospensione degli effetti del provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate (il n. 2270/2016) con il quale è stata nominata una nuova Commissione del concorso a 175 posti dirigenti.



La Sezione 2ter del TAR Lazio ha respinto la domanda cautelare prodotta da circa 200 ex incaricati di funzioni dirigenziali dell’Agenzia delle Entrate (ed ex Territorio) per ottenere la sospensione degli effetti del provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate (il n. 2270/2016) con il quale è stata nominata una nuova Commissione d’esame del concorso a 175 posti da dirigente pur essendo stato definitivamente annullato dal Consiglio di Stato (vedi sentenza sezione IV n. 4641/2015 http://www.dirpubblica.it/contents.aspx?id=1533).

Dalla lettura della relativa Ordinanza (la n. 2796 depositata il 25/05/2016) sembra che i motivi di ricorso consisterebbero nella reclamata stabilizzazione nella qualifica dirigenziale.

Se così fosse, si tratterebbe di basi ben differenti da quelle su cui fonda il ricorso della Federazione DIRPUBBLICA contro il medesimo provvedimento, la cui istanza cautelare sarà discussa dalla predetta Sezione del Tar Lazio, il prossimo 14 giugno 2016.

I responsabili di questa “storia infinita”, che ha prodotto fratture insanabili fra varie componenti del Personale dell’Agenzia delle Entrate, sono i medesimi soggetti che dovrebbero essere chiamati a rispondere dei numerosi casi di corruzione e di assenteismo nell’ambito dell’Amministrazione finanziaria dello Stato, dell’inefficacia dell’azione fiscale e delle azioni persecutorie ai danni dei cittadini, evidenziatesi soprattutto dopo la pronuncia della sentenza 37 del 17/03/2015 della Corte Costituzionale (vedi http://www.dirpubblica.it/contents.aspx?id=1505).

La Federazione DIRPUBBLICA, che ha presentato una denuncia alla Corte dei Conti per danno all’Erario  (vedi http://www.dirpubblica.it/contents.aspx?id=1519), che ha chiesto il Commissariamento dell’Agenzia delle Entrate (vedi http://www.dirpubblica.it/contents.aspx?id=1535), che ha avviato una specifica azione risarcitoria di fronte al Giudice Amministrativo (vedi http://www.dirpubblica.it/contents.aspx?id=1593), eserciterà ogni azione lecita affinché tutti i danni che sono stati prodotti in questi ultimi 16 anni siano riparati.

Allegati:

Download   N._05356_2016_REG.pdf
(Ordinanza 2796 25/05/2016 Tar Lazio-Roma Sezione 2 ter - 194,5Kb)


Tags Tar Lazio, sezione 2 ter, ordinanza 2796, 175 dirigenti, Agenzia Entrate