Dirpubblica

Ti piace l'operato di Dirpubblica e ne condividi obiettivi e valori? Sostienici con una donazione libera
con bonifico bancario IBAN IT22O0832703210000000006494 o carta di credito - PAYPAL

Data  08/07/2016 00.07.38 | Sezione Dogane Dogane

Nuovo rigetto per le POT nelle Dogane ..... ma il concorso s'ha da fare!


Pot a pressione
Pot a pressione

Con ordinanza n. 3702/16 del 7 luglio 2016, il T.A.R. Lazio - Roma ha respinto l'istanza cautelare relativa al ricorso proposto da Dirpubblica in ordine agli di macro-organizzazione presupposti al conferimento delle deleghe di funzioni dirigenziali (POT) presso l'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli previste dall'art. 4-bis del D.L. n. 78 del 2015.



Con ordinanza n. 3702/16 del 7 luglio 2016, il T.A.R. Lazio - Roma ha respinto l'istanza cautelare relativa al ricorso proposto da Dirpubblica in ordine agli di macro-organizzazione presupposti al conferimento delle deleghe di funzioni dirigenziali (POT) presso l'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli previste dall'art. 4-bis del D.L. n. 78 del 2015, "in quanto, da un lato, si tratta di misure di carattere temporaneo, destinate a cessare, al più tardi, il 31.12.2016, come previsto dalla norma primaria, dall’altro, siffatti provvedimenti non hanno alcuna incidenza sull’espletamento dei concorsi, il quale rimane un adempimento indefettibile, cui l’amministrazione è tenuta proprio in base alla stessa disposizione".

Risultano superati i dubbi relativi alla legittimazione a ricorrere della Dirpubblica, mentre, con riferimento ai motivi aggiunti, proposti a scopo cautelativo e concernenti l'elenco delle singole deleghe di funzioni dirigenziali poi conferite dall'Agenzia, il Tribunale ha ritenuto che queste ultime siano attratte nella giurisdizione del giudice ordinario.

Dalle motivazioni dell'ordinanza sembra che il giudice amministrativo abbia inteso giustificare le deleghe di funzioni dirigenziali, con annesse posizioni organizzative ex art. 21- quinquies del D.L. n. 95 del 2012, solo perché, pur trattandosi di conferimento, in altre forme, di incarichi dirigenziali a funzionari privi della relativa qualifica, costituiscano una misura di carattere temporaneo, ribadendo, tuttavia, che le criticità organizzative e gestionali delle Agenzie fiscali debbano essere risolte attraverso l'espletamento del concorso pubblico per il reclutamento di dirigenti.

Allegati:

Download   20160707_da_tar-3.pdf
(Ordinanza 3702 del 07/07/2016 Tar Lazio, sezione 3a - 86,9Kb)


Tags TAR Lazio, 3702, POT, Dogane