Dirpubblica

Ti piace l'operato di Dirpubblica e ne condividi obiettivi e valori? Sostienici con una donazione libera
con bonifico bancario IBAN IT22O0832703210000000006494 o carta di credito - PAYPAL

Data  22/06/2018 19.36.49 | Sezione Lavoro Lavoro

Il contenzioso sullo scorrimento delle graduatorie degli idonei è di competenza del TAR!


Il Presidente della Sezione 3a del Consiglio di Stato, Franco Frattini.
Il Presidente della Sezione 3a del Consiglio di Stato, Franco Frattini.

Con la sentenza odierna 3856, il CdS, sez. 3, ha accolto l'appello DIRPUBBLICA per la riforma della sentenza 11811 28/11/2017 Tar Lazio (sez. 3bis) con la quale era stato dichiarato il difetto di giurisdizione sul ricorso proposto contro il conferimento di incarichi dirigenziali a funzionari dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro privi di qualifica.



 

“L’appello è fondato, essendo stata la controversia, proposta da Dirpubblica (Federazione del Pubblico Impiego), correttamente instaurata dinanzi al giudice amministrativo, venendo in contestazione il conferimento di incarichi dirigenziali a funzionari privi della relativa qualifica ai sensi dell’art. 19, comma 6, d.lgs. n. 165 del 2001, invece di procedere allo scorrimento della graduatoria di merito, approvata con D.D. 27 ottobre 2009, del concorso pubblico, per esami, per l’attribuzione di 22 posti di dirigente indetto con D.D. del 14 novembre 2006 e tutt’ora vigente”.

La vicenda ha origine nel 2015, il 15 marzo 2017 il TAR Lazio riconobbe (a favore di DIRPUBBLICA) l'esistenza del fums boni iuris (vedi http://www.dirpubblica.it/contents.aspx?id=1718) sospendendo gli incarichi, per declinare la giurisdizione al Giudice del Lavoro a novembre dello stesso anno. Oggi si torna in pista (quindi al TAR) per affrontare il merito della questione. Ma l'Avvocatura di Stato potrebbe ricorrere alle Sezioni Unite della Cassazione e procrastinare tutto per altri numerosi anni.

Questa è la situazione! DIRPUBBLICA va avanti, tanto è immortale, ma tali non sono i Colleghi! Di questa indecenza, terreno fertile di corruzione (alcuni diranno meglio la mazzetta che il buon diritto) sarà chiamato in causa il Governo del cambiamento e allora sapremo in quale Repubblica stiamo vivendo! La terza o l'ultima?

Pubblichiamo la Sentenza 3856 del 22/06/2018 emessa dalla Sezione 3a del Consiglio di Stato.

Allegati:

Download   20180622_da_CdS-3_3856.pdf
(la Sentenza della sezione 3a del Consiglio di Stato 3856 del 22/06/2018. - 291,4Kb)


Tags CDS, Consiglio di Stato, 3a, TAR, 3bis,