Dirpubblica

Ti piace l'operato di Dirpubblica e ne condividi obiettivi e valori? Sostienici con una donazione libera
con bonifico bancario IBAN IT22O0832703210000000006494 o carta di credito - PAYPAL

Data  03/08/2018 00.29.49 | Sezione Ec. e Finanze Ec. e Finanze

Il Responsabile DIRPUBBLICA degli Enti della Fiscalità scrive a Carla Ruocco.


Carla Ruocco contro Massimo Giletti
Carla Ruocco contro Massimo Giletti

Accanto ad un diffuso sistema di illegalità, nelle Agenzie fiscali si pratica la persecuzione personale (guarda caso, iscritti alla Dirpubblica) colpendo portatori di handicap, disabili e affetti da gravi patologie cardiache. Giancarlo Spagnoli, con la sua lettera del 17 luglio scorso affronta casi concreti senza fare nomi, ma direzioni regionali.



La corruzione zampilla in un sistema come quello descritto da Giancarlo Spagnoli nelle Agenzie fiscali. A cosa serve il Daspo, l'agente provocatore e l'infiltrato; a cosa servono ulteriori inasprimenti di pena se non si affronta il problema della legalità nelle Amministrazioni? Se si aumentano le pene e si alzano barriere ai reati senza affrontare il problema della legalità si ottiene solamente una maggiore propensione a delinquere. La legalità è la casa degli onesti! Ma di quale certezza parliamo se oggi manca anche la tutela giurisdizionale? Le Amministrazioni vessano i dipendenti con provvedimenti palesemente illegittimi nel convincimento di aver colto nel segno, data l’evidente disparità di posizioni di fronte a un Giudice, lento e spesso impreparato. I primi colpiscono e restano in attesa dell’intervento del Giudice, riversandone impunemente i costi sulla collettività; gli altri corrono dagli avvocati, esauriscono i loro risparmi, dilapidano i patrimoni e mentre attendono giustizia restano sotto il peso dell’efficacia degli ingiusti provvedimenti. Non resta loro altro che una scelta: arrendersi o spendere il resto della loro vita in cause cui spesso si transita per anni da un giudice all’altro solo per definire la giurisdizione. Ma che Paese è questo in cui le Amministrazioni si comportano come litiganti privati avendo perduto ogni crisma di terzietà ed ogni propensione verso il bene comune. In esse prevalgono i peggiori vizi individuali: la superbia, la lussuria e il desiderio di vendetta.

Eppure, il Governo ha a disposizione mille interventi della DIRPUBBLICA, basterebbe che ne raccogliesse uno solo per far tornare la Primavera in Italia. Ma non è così, anzi ci aspettiamo che il Governo si costituisca contro DIRPUBBLICA nelle mille cause intentate per la legalità. E se così fosse sbaglierebbe nemico!

Giancarlo Spagnoli ha scritto a Carla Ruocco il 17 luglio, ma ad oggi nessuna risposta. Proprio come prima!

Allegati:

Download   A_Carla_Ruocco.pdf
(Lettera a Carla Ruocco - 70,3Kb)


Tags Carla Ruocco, Giancarlo Spagnoli, Commissione Finanze, Camera dei Deputati, Entrate, Dogane,

Può interessarti anche