Dirpubblica

Ti piace l'operato di Dirpubblica e ne condividi obiettivi e valori? Sostienici con una donazione libera
con bonifico bancario IBAN IT22O0832703210000000006494 o carta di credito - PAYPAL

Data  17/10/2018 01.34.51 | Sezione Dogane Dogane

Lettera a Benedetto Mineo da parte di Giancarlo Spagnoli,


Il Direttore dell'Agenzia delle Dogane.
Il Direttore dell'Agenzia delle Dogane.

Il Responsabile Nazionale del Coordinamento Fiscale scrive al Direttore delle Dogane. Si tratta del pamphlet di DIRPUBBLICA che si ripete ancora una volta e che resiste a tanti cambi della Guardia: carriere, progressioni economiche, scorrimento delle graduatorie, ecc …, ma anche POT, concorsi truccati e dirigenti di vertice indagati e confermati.



Coordinamento di Settore “Amministrazioni ed Enti della Fiscalità”

Roma, 16 ottobre 2018

Dott. Benedetto Mineo

Direttore dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

dogane.direttore@adm.gov.it

dogane@pce.agenziadogane.it                                            

Egregio dott. Mineo,

associandomi alle congratulazioni per la nomina conseguita e agli auguri di Buon Lavoro a Lei formulati dal Segretario Generale di questa O.S. con sua nota del 27/09/2017, mi auguro di poterLa incontrare nel più breve tempo possibile per una formale riunione sindacale.

Atteso che la designazione della sua Persona alla guida dell’Agenzia, avviene in un periodo di transizione in cui la stessa risulta impegnata in un processo di complessiva ristrutturazione della propria struttura (alludo alla riforma dello Statuto e del Regolamento emanata dal Comitato di Gestione all’inizio dell’anno in corso), foriera di uno sforzo di riorganizzazione che richiede la buona volontà e l’assunzione di responsabilità da parte di tutte le parti agenti, desidero esplicitarLe una serie di proposte aventi carattere di significativa rilevanza, al fine di offrire il proprio contributo alla fattiva e positiva realizzazione del percorso sopra accennato.

In particolare, Le evidenzio le questioni che assumono per la nostra O.S. un valore prioritario.

  1. Annullamento in autotutela del Concorso per 69 posti da Dirigente nell’Agenzia delle Dogane, indetto nel 2012, le cui prove selettive sono risultate affette da gravissime illegittimità compiute durante l’espletamento del concorso. Su questo argomento richiamo i seguenti documenti prodotti dalla Nostra O.S.:
    1. la nota del 28/04/2015 del nostro Segretario Generale diretta al Capo del Governo, pubblicata su http://www.dirpubblica.it/contents.aspx?id=1484:
    2. il nostro atto di diffida del 29/12/2017  http://www.dirpubblica.it/contents.aspx?id=2801.
  1. Abolizione delle POT e sospensione delle procedure relative alle future POER a causa della evidente illegittimità delle stesse, si consideri il contenuto dell’ordinanza 8253 di remissione alla Corte costituzionale dell'art 4 bis del D.L. 19/06/2015 (Disposizioni per la funzionalità operativa delle Agenzie fiscali), pubblicata il 20/07/2018 dalla Sezione II del TAR LAZIO (a tal fine Le evidenzio la recente lettera al Governo del ns Segretario Generale - 13/10/2018, http://www.dirpubblica.it/contents.aspx?id=3907);
  1. Premesso che al Personale pubblico privatizzato è stato negato un percorso legittimo di carriera, che il nostro Sindacato ritiene fondamentale (vedi http://www.dirpubblica.it/public/allegati/1354/20140609_Barra.pdf); premesso altresì che in suo luogo non esiste alcuna dignitosa forma di avanzamento se non le panacee previste dalla contrattazione, si evidenzia che neanche dette forme apocrife di “benefici” vengono applicate poiché ci risulta un grave ritardo nell’applicazione delle cosiddette “progressioni economiche” contrattualmente stabilite e autoritativamente non adottate.
  1. Assunzione degli idonei in precedenti concorsi alla dirigenza del Comparto Stato, per tamponare, immediatamente e senza costi aggiunti, la carenza di Personale con qualifica dirigenziale nell’Agenzia delle Dogane.
  1. Risoluzione del problema dei soggetti indagati nel procedimento penale (caso concorso 69 dirigenti) che occupano posizione di vertice nell’Agenzia delle Dogane. Ci risulta che, nell’attuale stato dell’arte, solo un funzionario non dirigente abbia ricevuto un procedimento disciplinare, ma non sappiamo se l’Audit Dogane abbia effettuato accertamenti, indipendenti dalle indagini penali, anche nei confronti dei personaggi di livello maggiore. Probabilmente no poiché essi risultano al loro posto nonostante, fra l’altro, il rilevante periodo di tempo di permanenza negli incarichi.
  1. Riconoscimento dell’Indennità di Confine su base nazionale agli Uffici delle Dogane ubicati nelle aree portuali ed aeroportuali in possesso della “Categoria” prevista dal Contratto e tuttavia non ancora assegnatari del suddetto Istituto contrattuale.

Illustre Direttore, le priorità sopraelencate rappresentano per la nostra O.S. le criticità imprescindibili da affrontare e dirimere con sollecitudine e coraggio, al fine di costruire un futuro diverso, migliore e di crescita per un’Amministrazione come l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli che riveste quotidianamente un ruolo strategico per il funzionamento della macchina fiscale dello Stato italiano e dell’UE e con l’auspicio che diventi sempre più strumento utile al raggiungimento di una maggiore equità fiscale e giustizia sociale.  

Cordiali saluti.

Il Responsabile Nazionale del Coordinamento di settore - Giancarlo Spagnoli

Allegati:

Download   0264_I_20180928_a_Mineo_Direttore_Dogane.pdf
(Lettera a Mineo del 16/10/2018 - 108,3Kb)
Download   0076_I_20181016_a_Mineo-Dogane.pdf
(Lettera di Giancarlo Spagnoli - 65,6Kb)


Tags Mineo, spagnoli, idonei, carriera, concorso 69 dirigenti dogane