Dirpubblica

Ti piace l'operato di Dirpubblica e ne condividi obiettivi e valori? Sostienici con una donazione libera
con bonifico bancario IBAN IT22O0832703210000000006494 o carta di credito - PAYPAL

Data  01/11/2018 01.59.05 | Sezione Entrate Entrate

Discussi al Tar due ricorsi DIRPUBBLICA



L’avv. Carmine Medici ha riferito dell’esito delle due udienze al Tar Lazio in cui ieri ha rappresentato DIRPUBBLICA quale attore nei ricorsi contro il conferimento di incarichi dirigenziali a dirigenti di ruolo e contro le POT (Posizioni Organizzative Temporanee) nell'Agenzia delle Entrate.



Ieri 31 Ottobre 2018 si sono svolte, presso il TAR-Lazio, due udienze di merito su ricorsi promossi da DIRPUBBLICA contro l’Agenzia delle Entrate: la prima riguardante la procedura, avviata dall’Agenzia delle Entrate nel 2015, per il conferimento di 748 incarichi dirigenziali ai dirigenti di ruolo; la seconda relativa all’individuazione degli Uffici dirigenziali destinati ad essere ricoperti mediante deleghe di funzioni dirigenziali (POT) in base all’articolo 4 bis, comma 2, del D.L. n. 78/2015.

Per ciò che concerne il primo caso il TAR ha trattenuto in decisione il ricorso, per cui si attende, a breve, la decisione.

Nel secondo caso, invece, il TAR ha stabilito, in corso d’Udienza, di sospendere il giudizio e, ai fini della decisione di merito, di attendere l’esito del procedimento in corso di instaurazione presso la Corte Costituzionale, riguardante la medesima materia in altro Ente. Si ricorderà, infatti, che con riferimento all’analogo contenzioso proposto da DIRPUBBLICA contro l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, il TAR ha sollevato la questione di legittimità costituzionale del predetto art. 4 bis D.L. 78/2015 dinanzi alla Corte Costituzionale, con Ordinanza 20 luglio 2018, n. 8253 (vedi http://www.dirpubblica.it/contents.aspx?id=3884).



Tags TAR LAZIO, Agenzia delle Entrate, ADE, avv. Medici, 748 incarichi dirigenziali, POT